Che Cos’è la Legge 10?

Quella che viene comunemente chiamata Legge 10 è una relazione progettuale che dimostra che organismo edilizio, comprensivo degli impianti in esso contenuti, ha una “performance energetica” che rientra nei parametri minimi richiesti. Questo elaborato è normalmente allegato al progetto edilizio presentato presso il Comune per ricevere le autorizzazioni necessarie a eseguire il lavoro (manutenzione straordinaria, ristrutturazione, ampliamento o nuova costruzione).

Le norme stabiliscono in funzione della forma dell’abitazione e della zona climatica nella quale si trova, l’indice di prestazione energetica minimo richiesto. Il progetto dell’organismo edilizio (edificio+impianti) dovrà essere tale da soddisfare questo limite minimo. La prestazione energetica dell’abitazione dipende sia dalla tipologia dell’involucro edilizio (strutture opache e serramenti) sia dall’impianto termico che provvede al riscaldamento invernale dell’abitazione. Nella relazione progettuale (legge 10) sono illustrati questi elementi, sono allegati degli schemi funzionali degli impianti.

Perché la legge 10 è importante per redigere un’attestato di prestazione energetica?

La relazione secondo Legge 10 è in grado di offrire informazioni certe sulla composizione dell’organismo edilizio e in particolare riesce a fornire dettagli sulla stratigrafia interna di pareti e solai che altrimenti verrebbe solo ipotizzata in base all’epoca di costruzione del fabbricato e al luogo in cui esso sorge. La presenza della legge 10, permette quindi di eseguire un lavoro di certificazione più preciso e fedele alle reali caratteristiche del fabbricato.